Apple cancella le app non più aggiornate dall’elenco acquisti del Mac App Store

Acquisti Mac App Store

Vi ricordate quando per avere un software bisognava andare a comparare il DVD (o per i più vecchi i Floppy Disk) in negozio? Un’esperienza ad oggi impensabile. Basti pensare alla difficoltà che c’era nel recuperare gli aggiornamenti, spessi venduti anche questi ultimi nei negozi di informatica.

Adesso c’è il Mac App Store, dove si possono trovare tanti software per OS X e scaricare gli aggiornamenti anche quotidianamente. Un sistema veloce, sicuro e anche economico. La differenza con i DVD è che questi, una volta comprati, erano disponibili per sempre. Le app scaricate da internet, invece, no.

Apple, infatti, ha deciso di cancellare le app non più aggiornate e non compatibili con i nuovi sistemi. Basti pensare all’impossibilità di scaricare OS X Mavericks. Destino riservato anche ai software di terzi.

Molti utenti hanno visto sparire voci nell’elenco delle app acquistate nel Mac App Store. Una decisione che sta facendo arrabbiare qualcuno, soprattutto chi ha computer vecchi. Se non è possibile installare l’ultima versione delle app, dove verranno presi i software acquistati in passato?

Si rischia di spingere l’utente a cercare in siti alternativi, con le conseguenti grane per la sicurezza. Alcune app potrebbero essere manomesse di proposito contando su questa necessità. Forse Apple farebbe bene a fare ordine e permettere di far scaricare i vecchi software ai computer più datati.