Crozza imita Tim Cook

Maurizio Crozza, uno dei più famosi comici italiani, è tornato in TV su La7 con la nuova versione del “Crozza delle Meraviglie”, il suo spettacolo fatto di personaggi e l’uso della satira.

Finalmente dopo anni di attesa arriva la satira sul mondo della tecnologia. Crozza, in questo caso, imita Tim Cook con un personaggio chiamato “Iotim Cook”: un gioco di parole che vuole significare “io ti incu…” o semplicemente “io mi prendo gioco di te” detto in modo meno volgare.

Iotim Cook guida una società che si chiama Inc. Cool 8, da pronunciare “incul eit”, ancora una volta un riferimento al prendere in giro le persone con delle proposte poco chiare.

Al centro della satira, infatti, ci sono le strategie dell’obsolescenza programmata, le tecniche che spingono l’utente a sborsare molti quattrini ogni anno per comprare nuovi modelli, quando i vecchi potrebbero funziona ancora bene.

Crozza fa leva sul populismo nel settore tecnologico. Il complottismo che vede una regia occulta per convincere i clienti a sborsare continuamente denaro. Nel farlo, seguendo le credenze tra alcune persone, arriva ad un personaggio ben costruito.

  • Nevio Campolongo

    Non discuto sull’imitazione di Cook, poteva anche farlo a pezzi, non c’è alcun fastidio nel vedere sfottuta la nostra azienda “prediletta”, però va detto che Crizza è privo di qualsiasi talento. Non si avvicina manco lontanamente al talento dei grandi comici americani e inglesi, tipo Ricky Gervais e altri. Non è capace in nulla, soprattutto è incapace a fare satira, che dovrebbe essere corrosiva verso il potere. È la banalità per semplici fatta persona. Chissenefrega se avesse anche umiliato Apple e Cook, figuriamoci, il web è saturo di critiche, gag, vignette anti-Apple, non ci sarebbe stato niente da eccepire. Ma questo è scarso, scarso, scarso, punto.

    • Mi pare di sapere che non ti sia simpatico

      • Nevio Campolongo

        Lo apprezzavo quando all’epoca era gestito dalla Gialappa’s, a fare gustoso cazzeggio, poi ci si monta la testa, ci si crede grandi umoristi e satiri combattenti quando poi non si ha nessun talento (e si è anche protetti dal potere). Vabbè ci si sono andato giù troppo pesante, peró ….

      • Diego D. De Zan

        Non hai nemmeno sfiorato la superficie, altro che andare giù pesante….
        Ho visto qualcosa di suo…’Na tristezza infinita….

      • Nevio Campolongo

        Sono felice che ci sia qualcuno d’accordo con me, capisco che il suo pubblico è over 60, tg-dipendente eccetera, però lo squallore è troppo. Poi chi se ne frega, può sfottere Cook e Apple come e quanto vuole (magari se lo meritano pure!) il punto è che Crozza è un monumento di mediocrità. Se voglio vedermi qualcosa di bello vedo Louis C.K., Ricky Gervais o mi rivedo i grandi del passato come Emo Philips. In Italia c’è il grandissimo Corrado Guzzanti,ma Crozza ragazzi mi fa pietà …. definirlo “satira” è fare un insulto alla nobiltà della categoria. Con questo voglio sottolineare che il “mondo Apple”, così spesso in passato tacciato di ferreo manicheismo da fanboy, è in realtà oggi molto più rilassato e tranquillo, accetta sfottò e accuse senza problemi, ma qui, complice la mediocrità di Crozza, sono stato costretto a farvi il pippone, e con voi me ne scuso.

    • esal

      Una dimostrazione logica che non si può dire che “va detto che Crozza è privo di qualsiasi talento”?
      Oltre al fatto che, come al solito, un’opinione personale viene elevata al rango di verità assoluta con il sostegno di altrettante opinabilità, oltre al fatto che, come al solito, quando non si hanno argomenti si attacca l’argomentatore – e già queste due cose basterebbero ad invalidare qualsiasi contenuto del suo post -, c’è il fatto che Crozza è (stato) l’unico ad andare in onda per anni su differenti piattaforme con un suo spettacolo i suoi sketch etc.
      E sia chiaro: a me Crozza piace “il giusto”, ed è vero, anche a me sembra che questo sketch sia fiacco, che non colpisca veramente il segno.

      • Nevio Campolongo

        Ma quando mai ho elevato o fatto elevare da altri la mia personale opinione “a verità assoluta “? No dimmi, quando mai? È solo la mia personalissima e umilissima opinione, per la quale chiedo scusa a chi a piace Crozza e se ne è sentito offeso. Ma che due poveri cristi si trovino d’accordo nel dire che Crozza è mediocre non fa un complotto nè una trasformazione di opinabilità in assolutezza, ma proprio per niente. È il fatto che sia stato l’unico ad andare in onda non cambia il discorso: la congiura dei mediocri al servizio dei potenti ne è una dimostrazione pratica, anzi.

      • esal

        “Ma quando mai ho elevato o …” -> Con “va detto che”
        Esempio:
        – Va detto che l’ App Store è privo di qualunque sicurezza – opinione elevata a verità.
        – Secondo me L’App Store sta avendo troppi problemi di sicurezza – opinione “personalissima e umilissima”.
        E’ più chiaro così?

        Invece, l’implicita critica al fanboi la condivido, almeno in parte.

      • Nevio Campolongo

        Faccio fatica a comprendere se l’incomprensione sia dettata dalla sua scarsa conoscenza dell’italiano o dalla sua ancor minore propensione a leggere (e a comprendere, che è la cosa più importante) le cose che vengono scritte come commenti. Un “va detto” scambiato per verità assoluta proprio non mi era ancora capitato, roba da circo equestre. Così come il resto. Ma non voglio tediare nessuno con ulteriori pipponi, né tantomeno far diventare questo (ottimo) blog in un teatro per risse fra commentatori,a noi voglio che rimanga bello e gajardo come sempre. Affettuosi saluti, io la chiudo qua, se volete continuare fate pure.

      • esal

        CVD. Sull’argomentatore e non sull’argomento.
        Ricambio gli affettuosi saluti.

  • Zynkali

    E’ divertente quando viene toccata la propria “squadra” ci si inviperisca in maniera ridicola. Crozza è, parere personale, il miglior comico al momento nel nostro paese; e la “critica” alla Apple et similia è arguta e sensata. Non mi metto qui poi a discernere del decadimento che stanno subendo i prodotti Apple, da ottimi strumenti di svago e di lavoro, a giocattoli per fashion blogger.