Ulo, il gufetto che veglia sulla casa

Ulo

Ora che i sistemi di videosorveglianza si stanno diffondendo, più che alle caratteristiche bisognerebbe vedere all’esecuzione, visto che ormai tutti i modelli offrono le stesse funzioni. Per esempio con l’Ulo viene voglia di comprarlo solo per l’aspetto.

A guardarla bene questa videocamera assomiglia ad un gufo. I suoi occhioni sono formati da due schermo da 1,22”. Il gufetto si accende premendo sul sensore posto sul capo. Gli occhietti si aprono e guardano in direzione del sensore di movimento.

Una fotocamera in HD permette di vedere cosa accade in una stanza, con la possibilità di scattare foto o registrare video. Volendo la funzione live permette di vedere in diretta cosa sta succedendo.

L’Ulo ha anche il microfono e una batteria che consente 2 giorni di autonomia. Quando la batteria scende sotto il 10%, gli occhi del gufo inizieranno a chiudersi per simulare stanchezza. Grande 76,2 x 76,4 x 43,7 mm, si finanzia su Kickstarter. Per 149 $ si riceverà un’unità da novembre 2016.

One Comment

Cosa ne pensi?