Apple brevetta l’uso del tracciamento degli occhi in iOS

brevetto tracciamento occhi

A volte mi capita, nel Mac, di vedere una pagina, ma non accorgermi che in realtà in primo piano è stata selezionata un’altra app. Attivando le scorciatoie di tastiera per l’app che sto visualizzando, in realtà le attivo per quelle in primo piano.

In futuro potrebbe non avvenire. Apple, infatti, sta lavorando ancora al sensore per il tracciamento degli occhi dell’utente. Un sistema che attiva l’interazione nel punto in cui si sta focalizzando l’utente, senza richiedere una selezione manuale dell’oggetto.

Questo sistema è stato brevettato anche per iOS e prevede un uso abbastanza interessante. Per esempio quando appaiono i pop-up di suggerimento delle parole, l’utente può scegliere quella corretta semplicemente guardandola, evitando di togliere le mani dalla tastiera virtuale.

L’uso di questa tecnologia potrebbe essere usata in tanti altri ambiti e, se la società consentirà il suo utilizzo a terzi, potrebbe attivare una nuova generazione di applicazioni e videogame.