Tim Cook: renderemo iOS ancora più sicuro di adesso

Tim Cook ABC

Quando qualcosa è poco chiaro bisogna spiegarlo meglio, più e più volte, altrimenti si dà spazio alle interpretazioni e alla fuga di notizie false. Fortunatamente Tim Cook questo lo sa e per tale motivo, in questi giorni, sta tornando sull’argomento FBI vs Apple più volte, per spiegare a tutti il motivo per cui Apple non vuole cedere per l’accesso ai dati.

Non si tratta solo di un caso specifico, ma si tratta di non creare un sistema per entrare nella cassaforte dei dati degli utenti e rovistare come meglio si crede. Perché questo sistema potrebbe essere usato dall’intelligence, ma anche dagli hacker.

Per ribadire il concetto Cook si è fatto intervistare dal’ABC News. Durante l’intervista Cook ha dichiarato che non deve essere un giudice a stabilire qualcosa per la sicurezza nazionale, ma deve essere il Congresso che è espressione del popolo.

Se il governo può chiedere ad Apple di creare questo tipo di software, potrebbe farlo per tante altre cose. Non si fermerebbe qui. Pensaci. In questa visione il software diverrebbe un cancro. Questo è qualcosa che deve essere creato? La tecnologia può fare tante cose, ma ci sono tante cose a cui la tecnologia non dovrebbe mirare. E il modo per non arrivarci è non creandolo.

Cook inoltre ha dichiarato che nelle prossime versioni di iOS il sistema operativo diventerà ancora più sicuro di adesso. Diventerà a prova di qualsiasi hacker.

Cosa ne pensi?