Apple utilizzerà schermi flessibili con nanotubi di argento

fibre argento

Appena questa mattina vi parlavo dei progressi di Samsung nel settore dei display flessibili. Apple non ha delle fabbriche di schermi, ma si appoggia ad una rete di fornitori, come Sharp e LG, per arrivare a queste tecnologie da integrare nei suoi dispositivi.

Uno dei suoi fornitori è l’azienda TPK di Taiwan. Società che sta sviluppando gli schermi flessibili. Michael Chung, CEO della società, ha dichiarato che TPK ha depositato oltre 200 brevetti per la tecnologia degli schermi flessibili.

Il segreto alla base di tutto questo sono dei nano tubi di argento, che andranno a sostituire i materiali ITO usati adesso, per schermi rigidi. Secondo Chung entro i prossimi 3 anni gli schermi flessibili saranno sul mercato.

Visto che Apple acquista anche da TPK, è molto probabile l’utilizzo di questi display nei prossimi iPhone. Probabilmente nel breve periodo gli smartphone non si potranno piegare del tutto o arrotolare sul polso, ma di sicuro consentiranno di coprire tutto il telefono per eliminare la cornice.

Cosa ne pensi?