Nello spot italiano di Apple spariscono le mamme lesbiche (aggiornato)

Apple si fa promotrice di tante iniziative per migliorare il mondo. Iniziative a favore della natura, contro la discriminazione, a favore dei diritti dell’uomo e l’uguaglianza dei sessi.

L’azienda scende in piazza personalmente ai gay pride per garantire la fine delle discriminazioni sessuali. Lo stesso Tim Cook ha effettuato il suo coming out per dire al mondo che i gay non devono nascondersi o vergognarsi.

Tutto molto bello. L’importante è non mettere in pericolo mai il fatturato. Con una sorta di indole democristiana, Apple cerca di racimolare clienti in ogni ambito senza far arrabbiare nessuno. Per esempio in Italia non vuole che i cattolici e i bigotti non acquistino gli iPhone.

Infatti nello spot dedicato alle mamme sparisce l’immagine delle famiglia con due mamme, sostituita da un’altra foto più eterosessuale. Potete vedere la differenza voi stessi guardando in alto lo spot italiano e in basso quello americano.

La stessa decisione è stata presa per Francia, Germania, Turchia e Giappone. Una scelta che sta facendo montare la protesta e a cui io mi aggiungo. Si può essere pro o a favore di qualcosa, ma quanto meno bisognerebbe mostrare il buonsenso della coerenza.

Aggiornamento: Apple ha corretto il tiro e ha secretato il primo video pubblicando lo stesso video ma con le mamme lesbiche. Lo trovate qui.

Cosa ne pensi?