Apple intende costruire la divisione Machine Learning

Machine Learning

Ci sono vari settori dove le grandi aziende tecnologiche dovranno competere. Settori cruciali per applicare delle strategie di espansione o di mera sopravvivenza. Uno di questi riguarda l’intelligenza artificiale. Ormai tutti i giganti della Silicon Valley hanno il loro assistente digitale.

Apple ha Siri, Google ha Google Now, Microsoft ha Cortana, Amazon ha Alexa e così via. Il problema è che la maggior parte di questi assistenti è ancora stupido. Non c’è una vera e propria intelligenza artificiale in grado di gestire qualsiasi richiesta dell’utente.

La soluzione a tutto questo è il Machine Learning. Questa scienza consiste essenzialmente nell’istruire i computer a trarre informazioni utili per diventare più completi e precisi. Siri, per esempio, potrebbe imparare dal modo con cui gli utenti fanno domande per diventare più efficace.

A tal proposito Apple ha acquistato Turi, una startup esperta del settore, per 200 milioni di dollari. In una recente intervista su BackChannel i manager di Apple hanno dichiarato che non esiste un settore aziendale specializzato in machine learning, perché questo aspetto è demandato ai vari settori.

A quanto pare, però, Apple intende cambiare approccio. La società ha pubblicato una serie di annunci di lavoro per cercare ingegneri ed esperti. L’obiettivo è creare la divisione machine learning della società, dove sviluppare queste tecnologie da usare nei prodotti.