Holovect, lo schermo che fluttua nell’aria

Holovect

Avete presente quei film di fantascienza dove non esistono schermi? Dove i computer mandano le immagini nell’aria, ricostruendole in tre dimensioni. Bene ora questa tecnologia è disponibile, anche se in una versione poco definita, piccola e ancora agli inizi.

Holovect è un dispositivo per creare queste immagini. I suoi costruttori lo chiamano schermo volumetrico, perché non è un vero e proprio ologramma. L’ologramma è fatto dalla proiezione di un’immagine in 3D nell’ambiente che ci circonda. Holovect, invece, crea una sorta di effetto ottico.

Sfruttando lo stesso principio che genera i miraggi, il dispositivo crea un’area di bassa pressione con l’aria per riflettere due flussi di laser. I laser, quando si incontrano, creano una rifrazione che genera l’immagine sospesa in 3D. Come se fosse stato posto un vetro per comporre le immagini.

Il progetto dell’Holovect si finanzia su Kickstarter. Gli oggetti 3D si compongono con un software chiamato Vect. Il dispositivo si finanzia con 899 $ ed è in grado di creare un’immagine grande 12 cm per lato. Le spedizioni inizieranno a maggio del 2017.