Apple migliora nella diversità dei dipendenti, ma lentamente

diversita Apple

Quando si incontra un parente o un amico che vive all’estero si parte subito con il gioco delle differenze. In che modo si cucina, cosa si fa durante la giornata, cosa guardano in TV e così via. È uno scambio culturale di informazione che arricchisce entrambe le parti.

Questo stesso gioco di arricchimento può aiutare molto in azienda. Per questo motivo Apple cerca di favorire la diversità di anno in anno, raccontando i progressi nel suo sito ufficiale. Per il 2016 abbiamo dei miglioramenti, ma sono ancora lenti.

In Apple il 68% delle persone sono uomini e il 32% donne. Nel 2015 il rapporto era 69% uomini e 31% donne. Il 56% è bianco, 19% sono asiatici, 12% ispanici e il 9% neri. Nel 2015 erano rispettivamente il 54%, il 18%, l’11% e l’8%.

Per le nuove assunzioni il 46% è bianco, il 24% asiatico, il 13% nero e il 13% ispanico. Trovate il report in questa pagina.

Cosa ne pensi?