Tim Cook e altri boss della Silicon Valley convocati da Donald Trump

Trump

Durante la campagna elettorale si erano schierati contro l’ascesa di Donald Trump, ma ora che è diventato presidente degli Stati Uniti, non importa della scarsa considerazione che hanno di lui. I big della Silicon Valley si otturano il naso, si mettono in piedi e vanno in pellegrinaggio alla Trump Tower.

La Trump Tower è l’attuale residenza del presidente eletto, in attesa del prossimo mese quando ci sarà ufficialmente l’insediamento nella Casa Bianca e Obama si trasferirà. Da questa posizione il caro Donaldo sta già ricevendo le persone che gli serviranno per applicare cambiamenti.

Secondo Re/code i big della Silicon Valley hanno ricevuto un invito per recarsi a Manhattan. Tra questi figurano: Tim Cook di Apple, Larry Page di Alphabet, Sheryl Sandberg di Facebook, Satya Nadella di Microsoft, Chuck Robbins di Cisco, Ginni Rometty di IBM, Brian Krzanich di Intel e Safra Cats di Oracle.

Probabilmente Trump avviserà ad ognuno di loro cosa intenderà fare nei primi mesi di governo e chiederà, ovviamente, la collaborazione di tutti. Apple sarà convinta a produrre gli iPhone negli Stati Uniti abbandonando la Cina?

Cosa ne pensi?