Apple ha compiuto 36 anni di quotazione in Borsa

quotazione titolo Apple

Ci sono alcune aziende che si quotano in Borsa solo per racimolare qualche capitale. Altre che vedono nella Borsa un mercato dinamico per crescere e misurare i propri sforzi. Altre ancora che non hanno interesse nelle quotazioni.

Apple si quotò in Borsa per restare e per racimolare capitali utili alla sua crescita. Era il 12 dicembre del 1980 quando la quotazione iniziò nel mercato americano. Ad oggi, a 36 anni di distanza, quelle quotazioni continuano, tanto da aver trasformato Apple nella società più capitalizzata del mondo, con un valore di 616 miliardi di dollari.

Nella prima offerta pubblica furono messe sul mercato 4,6 milioni di azioni, dal valore di 22 $ ciascuna. Dopo pochi mesi furono creati 300 milionari. Persone che avevano creduto nel titolo e l’avevano visto crescere.

Il primo giorno Apple aveva una capitalizzazione di 1,78 miliardi di dollari. Questo significa che il suo valore è cresciuto del 18.492%. Se aveste una macchina del tempo e aveste lasciato 1.000 $ a vostro padre, con un bigliettino in cui fosse indicato l’acquisto delle azioni Apple, ora avreste ben 18,5 milioni di dollari per godervi la vita.