Apple rottama anche il bonifico bancario

bonifico Apple

Ormai il commercio elettronico sembra doversi sorreggere quasi sempre sulla carta di credito. Questo strumento, che autorizza i pagamenti elettronici, è diventato negli anni sempre più sicuro, grazie a soluzioni come doppio codice di verifica, pin usa e getta e numeri di carta monouso. Inoltre garantisce ai commercianti il reale spostamento del denaro.

Ormai raramente si decide di ricevere la merce pagando al corriere. Pratica dal sapore anni ’80. Qualcuno, invece, preferiva il bonifico bancario, perché il bonifico è unilaterale e non può essere replicato dai malintenzionati.

Purtroppo Apple ha deciso, alla stregua di alcune tecnologie (vedi jack per le cuffie), che sia ora di rottamare il bonifico. Questo sistema richiede tempo, di solito tra 1 e 3 giorni, e questo rallenta le spedizioni.

La società ha abolito l’opzione per pagare con bonifico bancario negli acquisti nell’Apple Store on line. Ora si può usare solo una carta di credito, o al massimo una carta regalo comprata nei suoi negozi pagandola in contanti.

Bisogna arrendersi ormai. La carta di credito è diventata un mezzo necessario.