Le novità minori di iOS 11

iOS 11

Con il WWDC 2017 abbiamo visto le novità principali di iOS 11. Il nuovo sistema operativo, che arriverà a settembre, prevede i pagamenti tra privati con Apple Pay, l’app Foto migliorata, un nuovo Control Center, un App Store con una nuova grafica e così via.

Ma ci sono alcune novità che sono finite in secondo piano ma sono, nello stesso tempo, molto utili:

  • C’è il supporto nativo dei codici QR nella fotocamera. Basta inquadrare un codice per vedere apparire un banner con il contenuto del codice.
  • È possibile selezionare più app nella Home screen e spostarle nelle cartelle.
  • Si può registrare ciò che avviene sullo schermo del dispositivo.
  • iOS ora riproduce i file audio FLAC.
  • Si può usare Siri in versione testuale, ma va abilitato in Accessibilità.
  • L’iTunes Store ora ha un’icona a forma di stella.
  • La tastiera può essere condensata su un lato dello schermo per scrivere con una mano sola.
  • L’app per i Podcast è stata ridisegnata.
  • Le password salvate possono essere richiamate anche nelle app.
  • C’è un indicatore dei GB consumati sotto rete 3G/4G.
  • Si può condividere la password del WiFi da iOS.
  • Un nuovo strumento protegge dello spam degli SMS.
  • Ora il chip NFC può essere usato in lettura nelle app.
  • C’è la funzione dello zoom nelle mappe attivabile con una mano sola.
  • In Impostazioni si possono individuare e cancellare le app che vengono usate di meno.
  • Le AirPods possono essere impostati in modo da avere in comando diverso con il doppio tap sull’auricolare destro e quello sinistro.
  • Ora si può modificare uno screeshot a volo prima di salvarlo, mediante la miniatura che apparirà in basso a sinistra dopo averne creato uno.
  • C’è il supporto delle GIF animate nell’app Foto.

Queste sono le novità scoperte al momento. Molto probabilmente prima dell’arrivo della versione definitiva, prevista per settembre, arriveranno altre novità.

Cosa ne pensi?