Il nuovo formato immagine HEIC e le altre novità preparate per iOS 11

foto HEIC

Probabilmente per vedere concretamente delle novità sostanziose per il settore della fotografia bisognerà attendere il prossimo iPhone. Nel frattempo la società di Cupertino, nel corso del Keynote dedicato al WWDC 2017, ha annunciato una serie di novità per chi ama scattare foto o registrare video.

La società ha migliorato i suoi algoritmi e questo consentirà di realizzare contenuti qualitativamente migliori. Si otterrà di più dalla tecnica HDR, dalle foto con scarsa luce, dalla funzione Ritratto nei 7 Plus e così via.

La vera novità, però, si chiama HEVC e HEIF. Questi sono due nuovi formati di compressione che promettono di dimezzare il peso di foto e video. Visto che tutti amano fare foto, visto che ogni anno con i dispositivi di Apple ne sono realizzate oltre 1 miliardo, la società ha creato dei formati in grado di non occupare molto spazio nella memoria del telefono. Nello specifico:

  • HEVC (High Efficiency Video Coding): usa la nuova compressione H.265 che consente di ridurre lo spazio dei video del 50% senza perdere qualità. Il file video viene registrato con l’estensione .mov. In una prova, un video da 61,2 MB è diventato da 33 MB. In realtà questo formato non è nuovo. Apple ha dichiarato che lo usa in FaceTime dall’iPhone 6 in poi, per ridurre la banda necessaria per la trasmissione in streaming.
  • HEIF (High Efficiency Image Format): i file salvati in questo formato hanno l’estensione .heic anziché la classica .jpg. In una prova una foto da 2 MB è diventata da 1,2 MB senza perdere qualità.

La società ha assicurato che c’è la compatibilità di questi nuovi formati nel web, anche se non sappiamo se la compatibilità sia totale o troveremo dei problemi.

Oltre ai nuovi formati la società ha annunciato delle novità per Live Photos. Questa tecnologia, che consente di registrare un video da 1,5 secondi nascondendolo nella foto scattata, è un po’ in disuso. Apple intende portarlo alla ribalta con una serie di funzioni:

  • Taglio: possiamo tagliare il video ai margini per saltare delle parti.
  • Selezione della foto: lo scatto non vi convince? Si può pescare tra le sezioni del video l’immagine che vi piace di più e trasformarla in principale.
  • Loop: ripetere il video all’infinito.
  • Bounce: riprodurre il video e riavviarlo per ripetere l’operazione in loop.
  • Lunga esposizione: alcune foto potrebbero giovare dell’esposizione più lunga, per esempio il passaggio dell’acqua.

Il risultato si potrà condividere in formato GIF. Tra l’altro questo formato immagine viene abilitato direttamente nel rullino fotografico, senza richiedere app di terzi.

La società ha anche preparato delle nuove API per gli sviluppatori. Usando Core ML, con il Machine Learning, le app possono riconoscere gli oggetti, il testo le persone nelle foto, inoltre la fotocamera può riconoscere i codici a barre e i codici QR, oltre a poter essere usata per la realtà aumentata.

Tutte queste novità saranno disponibile nella prossima versione di iOS 11.

Cosa ne pensi?