tempo permanenza nelle aziende

La mentalità italiana per il mondo del lavoro ci spinge a pensare che un posto sia per sempre. Per questo motivo siamo alla grande ricerca del posso fisso. Una volta ottenuto un lavoro tendiamo a portarlo avanti fino alla pensione, o almeno fino a quando non accade un evento importante.

In realtà il lavoro dovrebbe essere qualcosa di dinamico. Anziché fermarci in un solo luogo e posizione, dovremmo essere immersi in un mercato talmente dinamico da consentirci di cambiare azienda e posizione, si spera migliorando la nostra condizione, di volta in volta.

Negli Stati Uniti è così, tant’è vero che non esistono dei contratti così vincolanti come in Italia. A tal proposito Paysa, un sito che aggrega i dati sui salari, ha realizzato un’analisi per comprendere quanto tempo si lavora in una grande azienda.

In Apple, per esempio, si resta in media per 1,85 anni. In Facebook 2,02 anni e in Google 1,9 anni. Nella classifica si scende fino ad arrivare a 1,62 anni in Snap e 1,23 anni in Uber. Dite la verità: se foste assunti in Apple vi vorreste rimanere per sempre.

Lascia un commento

Cosa ne pensi?