Come funziona la condivisione di iCloud con la famiglia in iOS 11

iCloud Family

iCloud è l’anima cloud di Apple. Questo servizio si attiva con un Apple ID e offre a tutti 5 GB di spazio gratuito. Questo spazio può essere utilizzato per archiviare i backup dei dispositivi con iOS, i file collegati alle app, le foto, i video, sincronizzare dati tra i dispositivi e caricare i propri file in stile Dropbox.

Con un uso un po’ più intenso si nota subito che i 5 GB gratuiti potrebbero non bastare. In questo caso si procede all’acquisto di un piano più generoso, ma a pagamento. Per esempio con 0,99 € al mese potremo avere 50 GB e con 2,99 € al mese ben 200 GB.

Questo fenomeno colpisce tutti i membri di una famiglia. Così se ogni membro supera i 5 GB, bisogna pagare un abbonamento mensile. I costi degli abbonamenti si accumulano all’aumentare dei membri della famiglia. Con iOS 11, però, questo non accade più.

Apple ha integrato la possibilità di condividere l’abbonamento del capo famiglia con tutti i membri. Per esempio, se il capofamiglia compra il piano da 200 GB, tutti gli altri a cascata potranno usufruire dello spazio aggiuntivo.

Quindi ciascun membro continuerà ad avere 5 GB gratuitamente e per i GB in eccesso utilizzerà l’abbonamento del capofamiglia. Ovviamente i file saranno archiviati nei rispettivi account e non si potrà accedere di uno “spazio comune” dove rischiare di fare confusione con i file.

L’opzione è già disponibile per chi usa la beta pubblica di iOS 11.

Cosa ne pensi?