Aumenta la spesa in app per iPhone negli Stati Uniti

Spesa app

Eravamo partiti con le app a 0,99 € (in realtà nel 2008 costavano addirittura 0,79 €). Poi ci furono delle app premium a prezzi più elevati e oggi abbiamo la tendenza agli abbonamenti alle app. Questo ha portato una spesa pro capite maggiore? La risposta è sì.

Come evidenzia un’analisi effettuata da Sensor Tower negli Stati Uniti, la spesa pro capite per l’acquisto di app è aumentata dal 2012 in poi, tanto da far registrare una tendenza che non si arresterà neanche nei prossimi anni.

Se nel 2012 ogni proprietario di iPhone spendeva 12 $ ogni anno, nel 2017 se ne spendono ben 63 $, con una crescita per il prossimo anno a 77 $ e 88 $ previsti per il 2019. Nello stesso momento, però, acquisire un nuovo utente iOS è diventato più costoso.

Oggi il catalogo è composto da oltre 2 milioni di applicazioni. Per emergere bisogna essere più incisivi. Acquisire un nuovo cliente costa in media 71,02 $, mentre acquisirne uno per Android costa 58,90 $. Acquisirne uno che faccia acquisti In App costa in media 85,23 $.

In futuro, quindi, gli utenti spenderanno più denaro in app, ma per emergere bisognerà investire di più.

Cosa ne pensi?