Entro il 2023 il 75% del traffico mobile sarà assorbito per i video

traffico video

Il testo è destinato a sparire? Come sappiamo dai più basilari concetti di engagement, il testo consente di attrarre delle persone, ma le immagini ne attraggono molto di più e il video più delle immagini. Questa sorta di imbuto di interesse non cambierà forma in futuro.

Come si evince da un report pubblicato da Ericsson, da qui ai prossimi 5 anni il traffico verso i contenuti video crescerà sempre di più. Attualmente il 55% del traffico generato dai dispositivi mobili è verso contenuti video. Si stima che quest’anno saranno generati 14 ExaBytes1 di dati al mese per vedere video.

Nel 2023, invece, il traffico mobile verso i contenuti video crescerà al 75% del totale, occupando 110 ExaByte al mese, quasi 10 volte la grandezza attuale. Questo dovrebbe spingere gli operatori ad offrire pacchetti di dati più generosi per coprire la domanda di banda.

Attualmente in media, ogni utente, consuma 2,9 gigabyte di dati ogni mese. Entro il 2023, invece, il consumo medio mensile sarà di 17 gigabyte. Un aumento dovuto anche dalla futura disponibilità delle reti 5G.


  1. 1 ExaByte è pari a 1 milione di TeraByte. ↩︎