Apple finanzia il Malala Fund per la scolarizzazione delle ragazze

Tim Cook Malala Fund

Molto probabilmente per noi è dato per scontato, ma ci sono molte parti del mondo dove le bambine non possono accedere all’istruzione. Questo avviene in aree popolate da uomini retrogradi che vedono un pericolo le ragazze colte. Un pericolo per la loro insicurezza nel dimostrare potere nella società.

Fortunatamente a volte queste ragazze si ribellano. Malala Yousafzai lo ha fatto spesso nel suo blog, tanto da subire un attentato da parte dei talebani che l’hanno considerata un pericolo per la loro società primitiva. Dopo quell’attentato, in cui sopravvisse per miracolo, Malala è diventata il simbolo delle ragazze che non possono accedere all’istruzione. Tanto da ricevere il premio Nobel per la pace nel 2014.

Apple ha deciso di finanziare il suo Malala Fund per allargare le possibilità di accedere al settore educativo. L’obiettivo è raggiungere 100.000 persone in India e America Latina mediante il Gulmakai Network.

Il Malala Fund fu fondato nel 2013. I programmi si estendono in Afghanistan, Pakistan, Libano, Turchia e Nigeria. Attualmente si stima che 130 milioni di ragazze non hanno accesso al sistema educativo. L’appoggio di Apple è un importante segnale nella lotta contro questi ostacoli.