Aumenta la spesa in lobby per Apple nel 2017

A quanto pare il governo Trump ha reso le cose più difficili nei programmi delle aziende americane. Almeno per alcune. Le ritrosie di Trump per alcuni argomenti, che spingono settori che ormai si pensavano superati (come quello petrolifero), portano le società di tecnologia a investire di più in lobby.

Il lobbismo è l’attività di finanziare membri del parlamento per spingere determinate correnti di pensiero. Apple, per esempio, nel 2016 aveva speso in totale 4,67 milioni di dollari, ma quest’anno la sua spesa è cresciuta a ben 7,07 milioni di dollari.

Nello stesso arco temporale Google ne ha spesi 18,04 milioni, Amazon 12,84 milioni, Facebook 11,51 milioni, Oracle 11,37 milioni e Microsoft 8,5 milioni.

Se prendiamo in considerazione la spesa in lobby di Apple, Google, Microsoft, Facebook e Oracle nel 2016 arrivavamo a 42,75 milioni di dollari. Nel 2017 le spesse società hanno speso 56,49 milioni. Segno che c’è molta preoccupazione per il progresso di alcune tematiche, come l’uso di fonti rinnovabili e la gestione dell’immigrazione.

Cosa ne pensi?