Il negozio di libri di Apple è pronto a rinascere

ebook

Doveva essere uno dei cavalli di battaglia del settore educativo di Apple. L’iBook Store, il negozio di libri elettronici di Apple, doveva conquistare le scuole con la digitalizzazione dei testi, oltre a fornire un sistema in grado di gareggiare contro Amazon.

La società, però, nel 2013 venne punita per aver stretto un accordo con gli editori per alzare i prezzi degli ebook. Questo ha portato a 5 anni di stop nella promozione del settore, una pesante multa, risarcimenti e l’affossamento del negozio.

Ora che i 5 anni di punizioni sono terminati, Apple sta lavorando per recuperare il terreno perso. Un primo passo è stato cambiare il nome iBooks in quello di Books. L’app in iOS 11.3, attualmente in fase beta, ha il nuovo nome.

Secondo quanto riporta Bloomberg, Apple ha assunto dei manager di Amazon per ritornare in auge nel settore dei libri. La società si appresta a rinnovare la grafica dell’app Books nei prossimi mesi. Questa dovrebbe apparire come l’App Store, inoltre dovrebbe esserci una sezione chiamata “Leggi Ora” e una dedicata agli audio book.

Attualmente, almeno negli USA, l’83,3% di tutto il mercato degli ebook è nelle mani di Amazon. Apple detiene solo il 9% del mercato. Riuscirà a recuperare il terreno perso?