Artec Leo, la pistola che trasforma gli oggetti reali in 3D

Artec Leo

Di solito quando si vuole mantenere memoria storica di una scena o un oggetto si scatta una foto. Ormai tutti gli smartphone possono fare una di ottima qualità. Visto che i motori grafici dei dispositivi ce lo permettono, però, potremmo lavorare su una scena ricostruita in 3D.

Artec3D, a tal proposito, ha realizzato uno scanner dalle dimensioni molto contenute. Si tratta di una sorta di pistola che permette di scansionare gli oggetti in tre dimensioni e caricarli in una memoria.

L’Artec Leo non solo cattura i dati, ma li elabora per generare automaticamente il modello in tre dimensioni. Non richiede, quindi, un lavoro di ricostruzione in post produzione. Il file generato può anche funzionare da video da ruotare per vedere le varie angolazioni.

Il dispositivo registra 80 frame al secondo e utilizza un processore NVIDIA per il calcolo delle immagini, oltre ad un ARM Cortex quad-core per l’elaborazione.

Minuti di un disco SSD da 256 GB, può contenere centinaia di immagini. La memoria è espandibile anche con schede microSD. Il dispositivo può essere usato per i lavori di ingegneristica, per il settore medico, la ricerca, l’arte e così via. Il dispositivo è in vendita per 25.800 dollari.

Cosa ne pensi?