Un brevetto per il materiale che dovrebbe rendere l’iPhone pieghevole

brevetto iPhone pieghevole

Attualmente la maggior parte degli smartphone hanno un design chiamato candybar, a tavoletta di cioccolato. Si tratta della proposta migliore per usare uno schermo ampio e touchscreen. Una tendenza che è stata ripresa dal primo iPhone. Ma 10 anni fa, quando il primo smartphone di Apple è stato presentato, non tutti i telefoni avevano lo stesso design.

Anche in futuro ci si aspetta alcuni cambiamenti. Per esempio dal 2011 Apple brevetta soluzioni per realizzare un iPhone pieghevole. Alcune aziende concorrenti, come LG, hanno provato a proporre smartphone del genere, ma con nessun risultato.

Di recente Apple ha brevettato un altro sistema in questo settore. Si tratta di un materiale pieghevole, che contiene una struttura che consente di riportarlo alla forma originaria dopo il piegamento. In pratica, a differenza dei primi iPhone 6 che si piegavano senza tornare più alla forma originaria, con questo materiale il dispositivo dovrebbe piegarsi ma non rompersi.

La società, nei documenti della proprietà intellettuale, ha anche provato ad immaginare l’utilizzo di questa struttura anche per le cerniere dei MacBook e addirittura per il supporto degli schermi dell’iMac. Non so, in quest’ultimo caso, se appoggiare il peso del display su un gambo flessibile sia il massimo, ma a quanto pare la società non vuole escludere nessun tipo di applicazione.