Apple si schiera contro l’abrogazione del Clean Power Plan

pannelli solari

Al grido di “pensiamo a noi non ci importa delle generazioni future”, il presidente Trump sta facendo i tutto per agevolare i suoi amici petrolieri. L’obiettivo della EPA (Environmental Protection Agency) è abolire il Clean Power Plan.

Questo piano prevede una serie di misure per ridurre le emissioni del 32%, rispetto ai valori rilevati nel 2005, entro il 2030. Questo renderebbe l’aria meno inquinata e le falde più pulite. Ovviamente per arrivarci si dovrebbe investire in energia pulita. Cosa che i petrolieri non amano fare.

Per questo motivo, come riporta Reuters, Apple si è schierata ufficialmente contro questa decisione. Nell’azienda lavora Lisa Jackson per le attività sociali. Jackson era proprio a capo dell’EPA dal 2009 al 2013 sotto il governo Obama. Questi aveva realizzato una serie di misure per favorire l’ecologia.

La società alimenta tutte le sue strutture nel mondo con il 100% di fonti rinnovabili. Anche il 96% dei suoi partner usano fonti rinnovabili. L’obiettivo è coprire tutto il fabbisogno della filiera con l’uso di energia eolica, solare ed idroelettrica. L’azienda usa anche biogas e, in alcune strutture, un sistema di recupero delle acque.

Cosa ne pensi?