Apple chiuderà l’ultimo negozio per l’Apple Watch il 13 maggio

In Store Apple Watch

Apple non è infallible. A volte l’azienda si trova ad affrontare i suoi fallimenti. Uno di questi riguarda la comunicazione e la commercializzazione dell’Apple Watch. Al debutto dello smartwatch, infatti, la società pensò di proporlo come oggetto destinato alle persone alla moda.

La società guardò al settore fashion e life style anziché a quello tecnologico. Aprì dei mini negozi in zone dedicate allo shopping, acquistò spazi nelle riviste della moda, creò eventi in cui invitò le fashion blogger e tentò di far passare il messaggio che, grazie ai tanti cinturini diversi, l’Apple Watch fosse un accessorio per persone attente all’outfit.

Ovviamente, come sospettai sin da subito, l’approccio era destinato a fallire. Il dispositivo non è mai diventato un cult nel settore fashion, tant’è vero che i mini store non sono più remunerativi.

La società chiuderà l’ultimo di questi punti vendita il 13 maggio a Isetan Shinjuku in Giappone. Nel 2016, ad un anno dalla sua apertura, chiuse il punto venduto a Lafayette a Parigi. A quanto pare i fashion blogger non hanno saputo influenzare granchè per l’azienda.

Cosa ne pensi?