theChallenge: chi è Vittorio Stile

Vittorio Stile

All’inizio della settimana vi ho introdotto la nuova rubrica: theChallenge. Lo scopo è farvi scoprire cosa accade nella sfida finale nell’Apple Developer Academy. L’obiettivo è comprendere come fanno 10 persone di talento ad arrivare ad un’app caricata nell’App Store e, si spera, che sia di successo.

In questo storytelling partiamo dai personaggi. Oggi vi presento Vittorio Stile, uno dei designer del team single(TEN). Il team protagonista di questa rubrica. Ecco cosa ci siamo detti.

Ciao Vittorio, se dovessi descriverti ad una persona che mi ha chiesto di te, cosa dovrei dirle in 60 secondi?

Più che descrivermi, visto il caldo di questi giorni, ti direi di stappare ed offrirgli una fresca birra, invitandolo a sorseggiare, rilassarsi e concentrarsi sui dettagli che lo circondano, in grado di rendere speciale ogni momento della vita. Al termine di ciò avrà capito più cose di me di quelle che potresti dirgli in 60 secondi.

Come mai hai deciso di fare l’Apple Developer Academy?

Per uscire dalla mia attuale “zona di confort” e continuare sulla la strada lavorativa che amo.

Quali sono le differenze di chi eri prima dell’Academy e chi sei adesso?

Prima ero Vittorio Stile ora sono vittorioStile.

Mi dai brevemente le tue impressioni su questa esperienza?

Un’esperienza straordinaria resa tale da persone realmente eccezionali che ho trovato durante il mio percorso in Academy.

Cosa speri di fare una volta uscito dall’Academy?

Collaborare con aziende professionalmente strutturate e fondare una propria azienda/team la cui parola d’ordine sia innovazione.

Se ti dessi uno specchio magico dove potresti vederti tra 10 anni, cosa vedresti?

In una casa al mare ascoltando il mio vinile preferito: “Love Over Gold” dei Dire Straits.

C’è una domanda che ai colloqui fanno sempre: dicci un tuo difetto. Tu quale diresti?

Ero tesserato ad un noto partito di maggioranza.

Qual è il tuo compito in theChallenge?

Mi occuperò principalmente del design ma la mia maggiore preoccupazione sarà far sì che tutto fili liscio e che il lavoro proceda fluidamente.

Se una persona volesse contattarti, come potrebbe fare?

Preferisco metodi classici come la mail (che si trova facilmente ricercando il mio nome su Google) e come “social” apprezzo molto LinkedIn.

One Comment

Cosa ne pensi?