Il motore di ricerca delle app di Apple potrebbe finire nelle app di terzi

App Store Search ADS

Non esistono molti strumenti di marketing forniti da Apple. La società di Cupertino offre, per esempio, il sistema Search Ads Basic, ma solo in alcuni paesi, come gli Stati Uniti. Il sistema è rivolto agli sviluppatori e aziende. Chi vuole, può pagare una somma per delle parole chiave e finire in cima alla classifica durante le ricerche.

Secondo il Wall Street Journal a breve arriveranno delle novità in merito. Voci di corridoio dicono che Apple abbia lavorato con alcune aziende partner, come Snap e Pinterest, per integrare il sistema di ricerca delle app con Search Ads Basic nei loro prodotti.

L’integrazione permetterà, per esempio, di ricevere i suggerimenti delle app da scaricare per determinate ricerche nelle app. Per esempio se un utente di Snapchat cerca la parola “biglietti concerto” nel motore di ricerca, questi offrirà tra le varie voci i suggerimenti delle app da scaricare per comprarli.

La conferma di questa apertura dovrebbe arrivare con la WWDC 2018 della prossima settimana. La speranza è che l’annuncio preveda anche all’apertura verso altre nazioni, in modo da far diffondere il servizio.

Cosa ne pensi?