Federighi spiega qualcosa in più sul progetto Marzipan

Marzipan Project

Negli anni abbiamo assistito ad una sorta di filo rosso tra macOS e iOS. Quando Apple presentò il primo iPhone, Steve Jobs disse che iPhone OS (come si chiamava all’epoca iOS) era OS X nel telefono. In realtà i due sistemi operativi sono molto diversi, con potenzialità differenti.

Ad oggi non si può dire che acquistare un Mac con macOS o un iPad con iOS sia la stessa cosa. Per determinati lavori bisogna acquistare un Mac e per operazioni al volo va bene anche un iPad o un iPhone.

Prima o poi i due sistemi convergeranno? La società si è espressa chiaramente durante l’ultima WWDC 2018 e ha risposto di no. iOS e macOS saranno sempre due cose separate, ma in qualche modo diventeranno più legate.

Con uno sneek peek, la società ha anticipato ciò che avverrà da qui ai prossimi due anni. In pratica parte del codice di iOS sarà integrato in macOS e parte del codice di macOS in iOS. In pratica degli elementi dei due sistemi si potranno unire per consentire che le app multipiattaforma siano sempre più legate.

A tal proposito Craig Federighi, capo del software di Apple, ha risposto a qualche domanda su Wired. Federighi ha ribadito che non stanno lavorando ad un Mac touchscreen, perchè l’esperienza d’uso non è sufficientemente elevata. Ciononostante, i software per macOS e iOS riusciranno a fornire esperienze simili usando sistemi di interazione diversi: touchscreen negli iPad e mouse nei Mac.

Il manager non ha quantificato i tempi di disponibilità di queste tecnologie. Il 2019, come anno di rilascio degli strumenti del progetto Marzipan, sono stati definiti “un elemento ragionevole”.

Cosa ne pensi?