Parrot Anafi, il drone diventa più professionale

Parrot Anafi

Qualche anno fa recensii il Bebop 2 di Parrot. La società francese ha provato più volte ad affermarsi nel settore dei droni con degli alti e bassi. Il Bebop 2 è di sicuro un ottimo drone compatto, ma Parrot ha deciso di sfidare DJI, attuale leader del mercato, anche nella fascia alta.

Il Parrot Anafi è una sorta di Bebop potenziato. A differenza del fratello minore, questi può essere piegato per un trasporto più agevole in un’apposita custodia. Una volta aperto può issarsi in volo per 25 minuti e registrare mediante la fotosfera 4K.

La fotocamera può essere mossa a distanza verso l’alto o in basso di 90°. Questo consente di inquadrare meglio le scene da varie angolazioni. I quattro motori e lo stabilizzatore automatico gli consentono di resistere a raffiche di vento fino a 50 km/h.

Il telecomando WiFi copre un raggio fino a 4 KM. Di base le funzioni Geofence per un volo automatico, Smart RTH per il ritorno a casa e il Find My Drone per ritrovarlo su una mappa. Tramite un’app per smartphone, inoltre, è possibile aggiornarlo e aggiungere funzioni.

Il Parrot Anafi sarà disponibile dal primo luglio. Su Amazon è prenotatile per 699 €.

Cosa ne pensi?