Rebble, il progetto che mira ad aggiungere longevità ai Pebble

Ancora non riesco a comprendere i motivi per cui Pebble si è venduta a Fitbit. Questa società era ormai avviata e produceva utili. Aveva creato una community molto estesa e gli orologi erano economicamente competitivi.

Probabilmente ad un certo punto hanno avuto paura dell’ascesa di Apple con l’Apple Watch. Sta di fatto che tutti i Pebble venduti smetteranno di funzionare dal 30 giugno. Fitbit, infatti, ha semplicemente deciso di eliminare il supporto ai Pebble spegnendo i loro server.

A tal proposito un team di irriducibili ha deciso di portare avanti un progetto indipendente. Il Rebble deriva appunto dall’unione della parola Pebble e ribelle. Si prefigge di creare un sistema in grado di aggiungere longevità a questi smartwatch andando ad offrire il supporto che Fitbit ha deciso di eliminare.

Per potervi partecipare, però, c’è poco tempo. Bisogna spostare l’account dal Pebble al Rebble prima del 30 giugno. Dopo questa data Fitbit cancellerà gli account, quindi non saranno accessibili.

Rebble promette di mantenere il supporto per le app installate, le notifiche, la funzione Health, le watchface e altri elementi. Il team si manterrà offrendo un abbonamento per usare alcune funzioni premium, come il meteo e la dettatura dei messaggi.

Cosa ne pensi?