Siri migliora l’accuratezza della comprensione delle domande

accuratezza Siri 2018

Con il chip A11 Bionic Siri ha sicuramente qualche marcia in più. L’assistente digitale di Apple comprende meglio le richieste dell’utente, soprattutto nella funzione dettatura. Ma siamo ancora lontani da un grado sufficiente da convincere ad un uso quotidiano.

Spesso ci imbattiamo in incomprensioni così palesi da portare alla decisione di fare a meno dell’assistente. Ma quanto è inaccurata? Loup Ventures ha realizzato un’analisi basandosi su test formati da 800 domande. Da questo test si evince un primo dato: Google Assistant è più accurato di Siri.

L’assistente digitale di Google rispondeva correttamente al 74,8% delle domande nell’aprile del 2017, mentre a luglio del 2018 il tasso di risposte corrette è salito all’85,5%. La comprensione delle domande, invece, è passato dal 99% al 100%.

Siri ora comprende il 99% delle domande (contro il 95% dell’aprile del 2017). Le risposte corrette sono il 78,5% contro il 66,1% rilevato in precedenza. Migliora, quindi, la capacità di rispondere all’utente, ma siamo ad un tasso ancora lontano da quello fornito da Google.

Al terzo posto troviamo Alexa di Amazon che comprende il 98% delle domande e risponde correttamente solo al 61,4% di queste. Cortana di Microsoft comprende il 98% e risponde correttamente solo il 52,4% delle volte.

accuratezza Siri 2018

Cosa ne pensi?