I prossimi iPhone potrebbero avere la carica ad induzione più veloce

carica induzione iPhone

Esistono in commercio alcuni caricabatterie che riescono ad avviare la carica ad induzione a 15 watt. Gli iPhone, però, riescono a raggiungere al massimo 7,5 watt. Un limite imposto dalla società per evitare surriscaldamenti. Un limite che potrebbe cambiare.

Secondo un report di China Times, infatti, Apple sarebbe riuscita a costruire un nuovo sistema ad induzione in grado di offrire maggiore potenza. Attualmente si utilizza il sistema FPC che utilizza un misto di acciaio, plastica e metalli. Questo sistema è sottile, ma ha dei limiti.

Il nuovo sistema, che non è stato confermato da altre fonti, fa uso di rame. Questo materiale è più costoso, ma offre maggiore efficienza nella conduttività dell’energia elettrica. Le bobine in rame, da posizionare nell’iPhone, permettono uno scambio più efficiente di energia e più velocemente.

Non sappiamo se realmente Apple utilizzerà questo sistema, oppure se migliorerà quello esistente. La società è nel consorzio Qi quindi utilizza un sistema aperto. Vedremo tra qualche settimana se il limite dei 7,5 watt sarà superato.

Cosa ne pensi?