IBM ha comprato Red Hat per una piattaforma cloud open source

IBM RedHat

IBM ha deciso di fare sul serio. La multinazionale dei servizi alle aziende ha deciso di non rimanere indietro nel settore del cloud computing. Per questo motivo ha acquistato Red Hat: la famosa azienda dedicata al software open source. Un’azienda che sta alla base di Linux.

Le due società avevano stretto una forte partnership in passato. Il legame a quanto pare stava funzionando bene, tanto da portare ad un matrimonio. L’acquisizione ha un valore di 34 miliardi di dollari. IBM ha pagato 190 $ per ogni azione di Red Hat. Un prezzo superiore a quello di mercato (116,68 $).

Con l’acquisto di Red Hat, IBM diventa di fatto la prima azienda al mondo nel settore del cloud computing ibrido, formato da parte di piattaforma proprietaria e parte open source. Un settore che attualmente ha un valore di 1000 miliardi di dollari.

Costruire una piattaforma cloud con una piattaforma open source consentirà alle aziende di ridurre gli sprechi al minimo, realizzando esattamente il sistema di cui hanno bisogno per il loro business, evitando pesi morti nell’infrastruttura.

Attualmente IBM gestisce già 19 miliardi di dollari di valore nel settore. L’acquisizione gli consentirà di scalare velocemente e diventare leader di mercato.

Cosa ne pensi?