Il 2018 di Apple in numeri

È da poco stato reso disponibile il risultato fiscale riguardante il quarto trimestre fiscale di Apple. Dal punto di vista contabile l’anno della società termina qui. Questo ci dà modo di tracciare un resoconto anche sull’attività annuale delle finanze della società.

Dal bilancio consolidato scopriamo che mentre nel 2017 la società aveva fatturato 229,2 mld di dollari, nel 2018 questo fatturato è cresciuto a 265,6 mld di dollari, con una crescita 14%. Gli utili sono passati dai 48,4 mld di dollari del 2017 agli attuali 59,5 mld $ (+19%).

In totale la società ha speso 14,2 miliardi di dollari in ricerca e sviluppo in un anno, contro gli 11,6 mld di $ spesi nel 2017. Le tasse pagate, nonostante la crescita degli utili, sono calate dai 15,7 mld pagati nel 2017 agli attuali 13,4 mld $. Segno che l’azienda ha trovato altri modi per ridurre l’imposizione.

La società gestisce un tesoretto da 365,7 mld $, in calo rispetto al 2017 quando gestiva 375,2 mld $. Di questi 26 mld sono in denaro contante, 40,4 mld $ in titoli, 41 miliardi in proprietà e il resto in assets diversi.

L’esposizione per le obbligazioni calano dai 159,5 mld di $ del 2017 a 71,3 mld di $ del 2018, segno che l’azienda non sta più proseguendo per la strada del debito obbligazionario. La società ha pagato 13,7 mld in dividenti agli azionisti e 72,7 mld in riacquisto di azioni proprie.

Cosa ne pensi?