Il jetpack per volare in giro esiste

Avete mai visto il film “Le avventure di Rocketeer”? È un film del 1991 ambientato nella Seconda Guerra Mondiale, dove uno studio di ricerca portò alla costruzione di questo zainetto che consentiva di volare in giro. Una sorta di paracadutismo al contrario.

Nel 1991 tutto questo era fantascienza, tanto da portare a fantasticare con un film. Oggi invece è realtà. Il jetpack, lo zaino che consente di volare in giro, esiste sul serio e funziona.

È stato realizzato dalla Gravity e Richard Browning si è allenato per pilotarlo. Il Daedalus, come è stato chiamato in codice, consente di volare in giro come fa Ironman. Munito di una potenza di oltre 1000 cavalli, ha una turbina che fa alzare in volo un uomo. L’autonomia è di 48 KM (4 minuti di volo), quanto basta per spostarsi in una città vicina o andare da un punto all’altro della stessa città.

Il Gravity può arrivare all’altezza massima di 3,6 KM, quindi volendo può essere usata per arrivare in cima ad un grattacielo. La stabilità è data da alcune turbine sulle braccia. Bisogna quindi imparare a pilotarlo per evitare di schiantarsi con velocità al suolo.

Il prezzo di acquisto è di 447.000 dollari. Un giocattolo da ricchi per sfidare i limiti della gravità.

Cosa ne pensi?