Strike, una nuova app per prendere note tra Mac, iPhone e iPad

Strike

Negli anni molte società si sono approcciate a fornire un’alternativa all’app Note di iOS e macOS. Personalmente la uso molto, ma nelle app di terzi a volte ci sono soluzioni diverse che potrebbero fare al caso delle singole persone.

L’app più famosa nel settore è probabilmente l’italiana Bear. La Solaria SRL, altra azienda italiana, prova a fare loro concorrenza con la recente Strike. La prima cosa che salta all’occhio è il modello di business differente: non un abbonamento annuale per usare le funzioni Pro, ma il pagamento di un prezzo fisso all’ingresso.

Strike integra le note collaborative, la capacità di avere varie versioni della stessa nota e supporta il Markdown. Inoltre supporta i tag, i colori, gli allegati, le tabelle, le formule matematiche di MathJax e molto altro.

Il Markdown è integrato in modo da facilitarne l’uso, scrivendo meno formattazione possibile. Inoltre integra le checklist, l’uso di grafici e molto altro.

La versione per iOS pesa 21,4 MB e si scarica per 4,49 €. La versione per Mac pesa 9,9 MB e si scarica per 14,99 €. Al momento manca il supporto per Apple Watch.

Cosa ne pensi?