Sfondano un Apple Store con un camion, ma il furto salta lo stesso

Apple Store ladri

Apple non ha ancora trovato un sistema per evitare i furti negli Apple Store. Furti che avvengono alla luce del giorno, con bande di ladri incappucciati che entrano nei negozi, arraffando il possibile in pochi minuti. Questo perché la società non lega più i dispositivi sui banchi, per consentire ai clienti di provarli con facilità.

Pare, però, che l’azienda di Cupertino abbia trovato un sistema per evitare quelli di notte, quando non c’è nessuno nei negozi e le porte sono chiuse. Un sistema che scopro solo ora e che viene riportato dal Berkeley Side.

Lo scorso giovedì, alle ore 3:20 del mattino, una banda di ladri ha provato a sfondare l’ingresso dell’Apple Store di Berkeley. La cittadina famosa per le sue università, a quanto pare non è esente dalla criminalità, nonostante la ricchezza e il sapere che circola nella zona.

I ladri hanno provato a sfondare l’ingresso in cristallo del negozio. Per farlo hanno usato un camion a noleggio di U-Hual. Il problema è che dopo la rottura dell’ingresso è scattato l’allarme, che ha fatto scendere una maglia di metallo dal soffitto.

Nonostante vari tentativi, i ladri non sono riusciti a bucare la maglia e si sono dati alla fuga. Il furto è stato sventato e per Apple ci sarà solo da ricostruire l’ingresso, che sarà pagato dall’assicurazione.

L’episodio farà sicuramente da deterrente e mostrerà alla criminalità che il vecchio metodo di sfondare le pareti in cristallo degli Apple Store è inutile.

2 Comments

Cosa ne pensi?