report governativo

Apple si è sempre espressa contro la richiesta di creare una backdoor in iOS. I governi non possono accedere ai dati degli utenti quando e dove vogliono, perché questo sistema potrebbe essere rubato e usato per scopi illeciti. Questo non significa che Apple non possa dare una mano nei casi giudiziari.

Ogni anno la società riceve migliaia di richieste da moltissimi Stati nel mondo. La società valuta le singole richieste, in base alle ordinanze dei tribunali, e consegna ciò che può. C’è un ufficio apposito che si occupa di questo e un portale creato per chiedere la documentazione utile alle indagini.

A tal proposito arriva una novità. La società pubblica un report annuale dove indica la quantità di richieste ricevute ed evase per ogni stato membro. Il sito che si occupa di mostrare questo report è stato ridisegnato. Ora ogni Stato ha una tabella personale.

Per esempio per l’Italia si evince che dall’inizio dell’anno sono state ricevute richieste su 595 dispositivi, 76 account e 129 identificativi finanziari. La società ha fornito informazioni su 448 dispositivi, 82 identificativi finanziari, 38 account e ha evaso tutte e 4 le richieste di emergenze.

In linea generale nel 2017 la società ha evaso il 78% delle richieste positivamente, l’80% degli identificativi finanziari, l’81% degli account e l’82% di richieste di emergenza.

Leave a comment

Cosa ne pensi?