Lo smartwatch di Casio del 1984

Casio AT-552 Janus

Molti pensano che gli smartwatch siano stati inventati da Apple nel 2015, con il lancio dell’Apple Watch. In realtà la storia è molto più antica. Fino a superare il 2009 quando Samsung presentò il suo Watch Phone.

Il primo smartwatch è il Seiko Pulsar NL C01 che era in grado di mostrare 24 caratteri sullo schermo. Successivamente ne uscirono altri, come il RC-1000 di Seiko nel 1984 che aveva ben 2 KB di memoria.

Lo stesso anno arrivò un altro smartwatch, il Casio AT-552 Janus che apportava sul mercato una grande caratteristica: il touchscreen. Questo orologio era in gran parte analogico, ma un piccolo schermo consentiva di leggere la data del giorno.

Inoltre integrava una calcolatrice che consentiva di fare operazioni spostando un polpastrello sul display. Bisognava imparare le varie gesture per azionare cifre e operazioni e leggerne il risultato.

Se lo volete ne trovate alcuni su eBay con cifre tra i 200 e i 500 euro.

Cosa ne pensi?