Tim Cook entra nell’American Workforce Policy Advisory Board della Casa Bianca

Tim Cook Trump

Il mondo del lavoro cambia velocemente. Bisogna affrontare le sfide per il futuro, comprendere come gestire il lavoro da remoto, come migliorare la vita dei dipendenti in azienda e come indirizzare la legislazione futura.

Per questo motivo il governo americano ha un organo consultivo che si chiama American Workforce Policy Advisory Board. Si tratta di un consiglio di 25 persone prese tra i grandi capitani di industria negli Stati Uniti. In questo organo ora fa parte anche Tim Cook.

Lo ha comunicato Wilbur Ross, Segretario per il Commercio, e Ivanka Trump consulente del presidente (se nonché suo padre) Donald Trump. Cook sarà nel consiglio fino al 2020, quando terminerà l’attuale amministrazione statunitense.

Nel consiglio, oltre a Tim Cook, troviamo membri provenienti da Google, Amazon, Siemens, SAP e IBM. Creato nel 2018, l’organo viene chiamato per riunirsi e dare consigli su argomenti riguardante il mondo del lavoro.

Considerando le politiche promosse in Apple, probabilmente Tim Cook ne approfitterà per promuovere l’uguaglianza, le pari opportunità e la difesa delle leggi per i diritti LGBT e per l’immigrazione.

Cosa ne pensi?