C’è un gap di sicurezza tra iPhone e Apple Watch. Se si effettua un pagamento con Apple Pay dall’iPhone bisogna usare il Touch ID o il Face ID. Se si effettua un pagamento dall’Apple Watch bisogna passare per un codice di 4 cifre. Sappiamo che per indovinare un codice di quattro cifre serve al massimo qualche giorno di tentativi.

Visto che il Face ID e il Touch ID non entrerebbero per dimensioni nell’Apple Watch, la società di Cupertino sta pensando ad un nuovo sensore biometrico che analizza la pelle sul quale viene appoggiato l’orologio.

Ne avevamo sentito parlare già qualche settimana fa. Ora arriva un nuovo brevetto che va verso la stessa direzione. Segno che la società di Cupertino sta lavorando attivamente alla creazione di questo sensore biometrico.

Il brevetto indica l’uso del machine learning per la mappatura della pelle. Oltre al pattern della pelle, il sensore potrebbe anche mappare le vene sottostanti e il passaggio del sangue, per avere un sistema molto più sicuro. Un sistema anti pelle finta che non cada in tentativi di manomissione.

Nelle prossime serie dell’Apple Watch potremmo vedere quindi lo Skin ID.

Leave a comment

Cosa ne pensi?