Diminuisce la spesa il lobby americane nel primo trimestre

Campidoglio

Era il XIX secolo quando vennero ufficializzate le lobby. Questi gruppi di pressione, se vogliamo tradurre il termine, sono formati da politici che si mettono d’accordo sulle leggi da promuovere o bocciare.

Il sistema pare derivi dal Medioevo, ma fu nel 1830 che nel Parlamento americano si definì lobby quell’area antecedente l’aula delle votazioni. Una grande area dove i politici si incontravano e spesso si mettevano d’accordo sulle leggi da sostenere o bocciare.

Ad oggi le lobby americane ricevono milioni e milioni di finanziamento per mandare avanti battaglie legislative sui banchi del Parlamento. Tutte le grandi aziende finanziano diverse lobby per sperare che vengano approvate leggi a loro favorevoli. La più potente è sicuramente quella sulle armi.

Apple finanzia le lobby americane ogni trimestre. Nel primo trimestre del 2019 le ha finanziate versando 1,93 milioni di $. Si tratta di un calo rispetto ai 2,14 milioni versati nel primo trimestre del 2018.

Nello stesso tempo Amazon ha versato 3,89 milioni, Facebook 3,4 milioni, Google 3,36 milioni, Microsoft 2,79 milioni e Oracle 1,34 milioni. Trovate tutte le informazioni in merito nel sito della Casa Bianca.

Cosa ne pensi?