Un buon motivo per cancellare WhatsApp

WhatsApp ha un successo decisamente immeritato. A suo vantaggio ha la presenza sul mercato. Essendo nel settore prima di molti altri, ha accumulato utenti sin da subito diffondendosi con il passaparola. Il merito è stato sicuramente offrire un’alternativa gratuita ai costosi SMS che costano 15 centesimi ciascuno.

Il problema è che per qualche strano motivo, che non ci è dato sapere, lo sviluppo dell’app è lentissimo. Concorrenti come Telegram sono molto più completi, funzionali e ricevono aggiornamenti costantemente, con l’aggiunta di nuove funzioni.

Inoltre WhatsApp è poco sicuro. L’app di Facebook offre la cifratura dei dati end-to-end, ma con molte scappatoie. Per esempio una è stata scoperta in maggio. Una falla che era già conosciuta, ma che il team di WhatsApp non ha aggiornato così velocemente.

Il risultato è stato uno spyware in grado di leggere i messaggi degli utenti, sia essi muniti con iOS che con Android. Lo spyware Pegasus, per esempio, era acquistabile tranquillamente sul mercato. Pare sia stato utilizzato da società e governi per leggere i messaggi delle persone da controllare.

Per risolvere il bug bisogna aggiornare alla versione 2.19.51 rilasciata ieri. Oppure potreste semplicemente cancellare l’app e migrare verso sistemi molto più sicuri, come iMessage e Telegram.

Cosa ne pensi?