La dinamica di ricarica delle AirPods

Di recente Apple ha rilasciato la seconda generazione delle AirPods. Si tratta di una nuova versione delle iconiche cuffiette che apportano alcune novità. Tra tutte il chip H1 per un’associazione più veloce ai dispositivi, il comando Hey Siri disponibile e maggiore autonomia della batteria.

E a proposito di batterie c’è anche una nuova custodia a carica ad induzione. Questa consente di usare le basi di ricarica Qi per ricaricare la batteria della custodia stessa, ma anche quella degli auricolari. Come avviene da qualche anno con gli iPhone.

Ma come si ricaricano gli auricolari? Di recente su Reddit l’utente Colinstalter ha effettuato dei test. Si evince un fenomeno molto curioso. Forse immaginiamo che la carica avvenga in modo lineare, incrementando la percentuale di batteria progressivamente. Invece la carica segue un percorso strano.

I primo 3,5 minuti la carica riceve una sorta di accelerazione a 2,35 watt. Dopo 30 minuti gli auricolari nella custodia sono completamente carichi. Dopo 2 ore anche la custodia è completamente carica partendo da 0% di batteria.

La carica della custodia non si attiva se gli auricolari interni non sono carichi per almeno il 20%. Inoltre il tutto in totale non supera mai i 2,5 watt di potenza. Quindi anche se usate un caricabatterie da 5 watt, la carica non supera quel valore.

Altra piccola curiosità: se aprite il coperchio e lo chiudete la carica riceve un’accelerazione per circa 3 minuti.

Cosa ne pensi?