HongMeng OS, il sistema operativo che potrebbe sostituire Android in Cina

Huawei Mate X

In passato le guerre venivano combattute con mitra e missili. Oggi fortunatamente in alcuni ambiti ci sono campi di battaglia meno sanguinari. Tra Stati Uniti e Cina, per esempio, c’è una vera e propria guerra commerciale.

Da un lato gli USA che vogliono tornare ad essere la prima potenza mondiale. Dall’altro lato la Cina che è probabilmente la vera potenza mondiale attuale. Una nazione cresciuta moltissimo negli ultimi anni e che conta di una popolazione molto più numerosa di quella statunitense.

In questa guerra commerciale sono chiamate le varie fazioni tecnologiche. Per esempio sappiamo che Huawei è stata bandita negli Stati Uniti. Per arrivare a questa decisione è stata considerata, come pretesto, il rapporto commerciale che Huawei ha con l’Iran. Questi è considerato uno stato canaglia dagli USA, per possibili collegamenti con il terrorismo.

La Cina ovviamente pare non stia a guardare. Secondo alcune indiscrezioni pare sia bastato paventare il pericolo di bloccare il commercio di terre rare per attivare una proroga di 90 giorni per Huawei.

L’azienda cinese di smartphone rischia di rimanere a secco di componenti e di non accedere ad Android. Il sistema operativo di Google è utilizzato da anni per la telefonia cinese, in quanto molto economico.

Ma a tal proposito pare ci sia già un’alternativa. Huawei ha dichiarato che non insisterà su Android, anzi, si sta preparando già da tempo ad abbandonare quel sistema operativo. Il nuovo sistema si chiama HongMeng OS e sarebbe in sviluppo dal 2012.

Non sappiamo se HongMeng OS sia già pronto per essere usato negli smartphone di Huawei. Ma una domanda viene spontanea: i clienti saranno disposti ad usarlo al posto di Android? Comprereste uno smartphone con un sistema operativo cinese?

Cosa ne pensi?