I Glass Enterprise di Google arrivano alla seconda generazione

Nel 2013 Google provò a diffondere i Glass: i primi occhiali per la realtà aumentata, in grado di conversare con l’utente mediante una versione speciale di Android. Gli occhiali costavano molto, avevano poca autonomia e dovevano essere indossati tutto il giorno. Per questo non ebbero successo nel settore customer.

La società, quindi, decise di adattare il progetto al settore business e nacquero i Glass Enterprise Edition. Occhiali per la realtà aumentata da utilizzare in alcuni settori, per esempio per avere informazioni mentre si svolgono alcune operazioni con le macchine.

I Glass Enterprise Edition sono riusciti a creare una nicchia di mercato, quindi Google ha sviluppato una seconda generazione. Questa ha un design diverso rispetto a quelli precedenti. Ora sono più simili ad occhiali in stile Rayban.

Sviluppati con la collaborazione di Smith Optics, hanno un processore Qualcomm Snapdragon XR1. Questi consente di avere un sistema di intelligenza artificiale più avanzato dei precedenti. Il nuovo processore ottimizza anche dei processi, riducendo il consumo energetico.

C’è anche la nuova porta USB-C per la carica della batteria. Il prezzo previsto per la vendita alle aziende è di 999 dollari.

Cosa ne pensi?