FileMaker arriva alla versione 18, ecco le novità

Nell’ultimo anno mi sono trovato a lavorare con FileMaker. Si tratta di una piattaforma di Apple realizzata nel 1998. È un software che consente di creare app che funzionano con un database insito in FileMaker.

La piattaforma, quindi, è molto utile per il settore delle imprese. Molte società, di cui anche alcune case di produzione cinematografiche, utilizzano FileMaker per organizzare tutta la loro gestione interna.

Di recente la società ha aggiornato il software, FileMaker Pro Advanced, alla versione 18. Questa apporta alcune novità importanti:

  • Nuovo strumento di importazioni di dati da Excel per poter selezionare esattamente le celle da spostare.
  • La possibilità di aprire un’app specifica quando si apre la piattaforma e non finire nella lista generale delle app.
  • Nuovi strumenti per la creazione degli script e anche nuovo strumento di debug per poterli gestire.
  • Nuovo pannello di gestione dei permessi quando si accede con un login specifico.
  • Possibilità di ripristinare i file danneggiati in caso di crash.
  • Maggiore sicurezza quando si utilizzano plugin di terzi.
  • Nuovo pannello di gestione delle risorse dei server collegati.

FileMaker può essere provato gratuitamente per un mese. Poi bisogna avere una licenza in base alla quantità di utenti che andranno ad accedere alla piattaforma. Per esempio il primo scaglione, quello da 5-9 utenti costa 16 € al mese per utente.

Trovate tutte le informazioni inerenti sul sito ufficiale.

Cosa ne pensi?