L’Apple Design Award è il più alto riconoscimento che Apple dà agli sviluppatori. È una sorta di premio Oscar che serve a indicare il livello massimo qualitativo raggiunto in quell’anno nel mondo delle app.

È quindi interessante comprendere quali sono le app premiate, per avere un metro di paragone. In passato l’elenco era diviso per categorie di dispositivi. Ora, invece, Apple offre semplicemente un elenco di app premiate.

  • Ordia (4,49 €): è un gioco gestito con un singolo tap. Gli ambienti sono curati graficamente molto bene e l’interazione è semplificata al massimo.
  • Flow (1,99 € al mese): l’app per disegnare realizzata da Moleskine. L’esperienza utente è stata curata nei particolari.
  • The Gardens Between (21,99 €): un avvincente gioco 3D per Mac che ha raccolto numerosi premi.
  • Asphalt 9: Legends (gratuito con acquisti In App): leggendario gioco di corse d’auto di Gameloft.
  • Pixelmator Photo (5,49 €): la versione per iPad per modificare le immagini.
  • ELOH (3,49 €): un puzzle musicale rilassante per iPhone e iPad.
  • Butterfly iQ (gratis): è l’app per usare l’ecografo mobile di cui vi parlai qualche settimana fa.
  • Thumper: Pocket Edition (5,49 €): uno scarabeo spaziale deve affrontare un percorso ad ostacoli.
  • HomeCourt – The Basketball App (abbonamento 8,49 € al mese): l’app per monitorare i tiri al canestro con l’iPhone e migliorare le proprie performance.

Guardando i vincitori si nota subito che sono app che generano un introito per Apple. Eccetto Butterfly iQ che guadagna vendendo gli ecografi. Ma lì probabilmente c’è un intento sociale per promuovere lo strumento nelle popolazioni in via di sviluppo.

La società ne ricava essa stessa da questa visibilità reciproca. Si vocifera che i vincitori, oltre al premio ufficiale, ricevano anche dei prodotti di Apple per continuare a sviluppare la loro app per il futuro. Il video della cerimonia non è stato ancora pubblicato.

Leave a comment

Cosa ne pensi?