Il sistema antisismico dell’Apple Park

foto New York Times
foto New York Times

La California non è un buon territorio per chi odia i terremoti. Sotto tutta la nazione ci sono molte faglie, tra cui la più famosa è quella di Sant’Andrea che può arrivare a terremoti di magnitudo 6.

Per questo motivo, per la costruzione della sua nuova sede, Apple si è munita di un efficace sistema antisismico. Il New York Times è stato invitato nell’Apple Park per vedere da vicino come funziona questo sistema contro i terremoti.

Alla base delle varie strutture ci sono dei perni basculanti in grado di ridurre le vibrazioni dei terremoti fino all’80% della loro forza. Ce ne sono 692 in totale e teoricamente dovrebbero essere capaci di affrontare anche il Big One: il grande terremoto che potrebbe colpire la California nei prossimi anni, generato proprio dalla faglia di Sant’Andrea.

Pare che il sistema antisismico integrato nell’Apple Park sia stato fortemente voluto da Steve Jobs. Questi si è ispirato dai sistemi usati in Giappone. Nazione colpita da sempre da forti terremoti.

Il sistema è stato costruito dalla Earthquake Protection Systems. Azienda californiana che paradossalmente produce soprattutto per edifici situati fuori dagli Stati Uniti.

Cosa ne pensi?